| Educazione

Sei truffe da cui dovreste mettere in guardia i vostri figli

| 28 Dec 2023
Condividi

Ognuno di noi si è imbattuto in una qualche truffa. Ma gli adulti non sono gli unici a essere presi di mira. Vi starete chiedendo: perché qualcuno dovrebbe prendere di mira un bambino? Scopritelo nel nostro articolo qui sotto.

Ognuno di noi si è imbattuto in una qualche truffa. Ma gli adulti non sono gli unici a essere presi di mira. Vi starete chiedendo perché mai qualcuno dovrebbe prendere di mira un bambino? La risposta è abbastanza semplice. Spesso i bambini sono più suscettibili alle truffe rispetto agli adulti; possono essere meno preparati ad affrontarle e quindi più propensi a cascarci e a fornire informazioni personali. Ed è qui che entrate in gioco voi.

I genitori e gli educatori devono parlare con i loro figli e svolgere un ruolo attivo nella loro vita online. Non è più opportuno limitarsi a proteggere i ragazzi dal mondo online, ma è necessario guidarli e insegnare loro un modo responsabile di stare in rete, per evitare che cadano in pericolo.

I ragazzi usano il mondo online per parlare con gli amici, restare in contatto, fare i compiti, giocare e trovare altre forme di intrattenimento. Partecipando attivamente alla loro vita online, potete aiutarli a consumare contenuti appropriati e a stare al sicuro dalle truffe. I truffatori prendono attivamente di mira i bambini per carpire le loro informazioni personali, rubare denaro o addirittura chiedere un riscatto.

Naturalmente non possiamo prevedere quali tipi di truffe possano incontrare i vostri figli, ma ce ne sono alcune che si ripetono molto spesso. Ecco un elenco delle truffe più comuni che prendono di mira i bambini:

1.       Concorsi falsi - si tratta di un tipo di truffa di phishing in cui i bambini vengono contattati sui social media da un attore fraudolento che li invita a partecipare a un concorso che richiede il pagamento di una quota. Oppure viene detto loro che hanno vinto un concorso, ma che devono condividere le loro informazioni personali per ritirare il premio, che potrebbe non arrivare mai.

2.       Quiz online - i quiz online sono un modo interessante per passare il tempo in rete, soprattutto per i bambini che cercano di capire chi sono. Tuttavia, se durante il quiz viene chiesto al bambino di condividere informazioni personali come il luogo in cui vive, il nome del suo animale domestico, il nome del suo migliore amico o il suo programma televisivo preferito, è un segnale di allarme. Queste informazioni sono spesso utilizzate come password, soprattutto dai bambini, e potrebbero portare l'aggressore ad accedere al profilo del bambino. Questo potrebbe poi portare a chiedere un riscatto o altre tattiche di ricatto.

3.       Giochi online - Le persone online possono non essere quelle che dichiarano di essere, e questo vale anche per i giocatori di giochi online. I malintenzionati possono cercare di fare amicizia con un bambino e poi chiedere informazioni personali come nomi, password e indirizzi. In cambio, promettono al bambino "monete" di gioco o nuove "skin", che ovviamente non arrivano mai sull'account del bambino.

 

4.       Truffe pop-up - i pop-up sono un modo semplice per indurre qualcuno a cliccare su un link che lo condurrebbe a un sito web dannoso o a scaricare qualcosa che non vogliamo sul nostro dispositivo. Un bambino potrebbe non rendersi conto che cliccare su qualcosa potrebbe causare un potenziale danno.

5.       Scansioni di servizi "gratuiti" - un bambino potrebbe iscriversi a un servizio gratuito che offre nuovi sfondi per smartphone del film o della band preferita. Raramente si tratta di servizi gratuiti, che in seguito potrebbero richiedere un pagamento o addirittura scaricare un codice dannoso che danneggia il dispositivo.

6.       Truffe di sextortion - in questo scenario, un attore malintenzionato può spingere il bambino a condividere foto e video espliciti di se stesso. Questi bambini potrebbero poi essere adescati dall'individuo per molto tempo, consentendogli di apprendere molte cose sul bambino che potranno poi utilizzare come leva per avere la meglio sul bambino quando si rifiuterà di obbedire.

Come proteggere il vostro bambino

Le truffe descritte sopra sono solo alcuni dei diversi tipi di truffe che i bambini possono incontrare online. Gli attori delle minacce sfruttano ogni giorno la vulnerabilità dei bambini. È quindi importante insegnare loro come reagire e cosa non fare quando si imbattono in questi comportamenti online.

Ecco alcuni suggerimenti:

- Parlare con i propri figli delle minacce che li attendono online.

- Utilizzate una soluzione di sicurezza affidabile

- Ricordate loro di non cliccare su link, pop-up o e-mail che non conoscono.

- Sottolineate che non devono mai condividere informazioni personali (nome, compleanno, scuola, indirizzo, ecc.) con nessuno online.

- Utilizzare un blocco pop-up sul browser

- Impostare il dispositivo di vostro figlio come se fosse utilizzato da un bambino. In questo modo, potete definire le app che utilizzano e assicurarvi che non vengano effettuati pagamenti senza che voi ne siate a conoscenza e abbiate il consenso.

- Incoraggiate i vostri figli a non parlare con gli sconosciuti né offline né online.

- Utilizzare il controllo parentale

 

Il miglior consiglio che possiamo darvi è quello di avere un rapporto aperto con vostro figlio, consentendogli di parlare con voi e di rivolgersi a voi per qualsiasi preoccupazione sia online che offline. Come per qualsiasi altra minaccia online, è fondamentale che il genitore del bambino lo guidi piuttosto che lasciarlo da solo nel suo viaggio digitale. Assicuratevi di essere presenti, controllate con loro gli account dei social media e parlate con loro degli alti e bassi di Internet. In questo modo, quando si imbattono in una truffa, sanno come riconoscerla, come affrontarla e come non cadere vittima di un aggressore. Assicuratevi di essere una forza positiva nella loro vita e di creare per loro un futuro più sicuro dal punto di vista informatico.

 

ESET Parental Control per Android ESET Parental Control per Android

Fai di internet un posto sicuro per i tuoi figli

Con ESET Parental Control per Android

PROVALO GRATUITAMENTE PER 30 GIORNI

Resta aggiornato sulla sicurezza online

Consigliato